English version | Cerca nel sito:

Persecuzioni > Genocidio ebrei

Opporsi all'antisemitismo per evitare altri genocidi

Combattere l'antisemitismo per contrastare tutte le intolleranze e gli odi etnici, religiosi e politici che portano alle guerre e ai genocidi: è il richiamo lanciato da Steven Spielberg e Bernard-Henri Lévy in occasione della Giornata della Memoria e del 70simo anniversario della liberazione del lager di Auschwitz.


Cultura > Educazione

​Coltivare il gusto dell’altro per salvarsi dal fanatismo

Marie Rose Moro è Professore di Etnopsichiatria all’Università Paris Descartes e direttrice di una Casa dell’Adolescente nei sobborghi della capitale francese. Gariwo l'ha interpellata sulle derive violente di alcuni giovani, migranti e non, e sulle possibilità di prevenirle. 


Persecuzioni > Diritti umani e crimini contro l'Umanità

Il caso Nisman oltre le teorie del complotto

Le ipotesi sulla morte del procuratore argentino Alberto Nisman si susseguono. La stessa Presidente Kirchner prima ha parlato di suicidio, poi di omicidio. Scoprire la verità è importante per il futuro degli ebrei argentini e dell'intero Paese latinoamericano. 


Persecuzioni > Genocidio Rwanda

Le contraddizioni del presunto eroe del film "Hotel Rwanda"

La città di Torino ha revocato la concessione della cittadinanza onoraria a Paul Rusesabagina, protagonista del celebre film "Hotel Rwanda". Vi sono testimoni del genocidio rwandese che denunciano l'uomo come un impostore e non come l'eroe descritto nel film. La riflessione di Francoise Kankindi, presidente di Bene Rwanda


Persecuzioni > Genocidio ebrei

La Giornata della memoria e un concorso di bellezza

A poche ore dal Giorno della Memoria si è verificato a Miami, durante il concorso di Miss Universo, un episodio apparentemente banale, che è stato ripreso da molti giornali amanti del gossip e che potrebbe anche fare sorridere se non fosse il segno di qualche cosa di più profondo. Di Gabriele Nissim


Persecuzioni > Fondamentalismo e terrorismo

Foreign fighters: responsabilità dei governi europei

Dopo gli attacchi a Parigi è scattato l'allarme ma i governi europei sono responsabili per non aver impedito il reclutamento di jihadisti. L'obiettivo di abbattere Assad e gli interessi economici con l'Arabia Saudita hanno condizionato la Francia rispetto al rischio "foreign fighters", dice Alberto Negri, inviato de Il Sole 24 Ore.


Persecuzioni > Diritti umani e crimini contro l'Umanità

Pulizia etnica nella Repubblica Centrafricana

Le milizie cristiane anti-balaka hanno compiuto una pulizia etnica ai danni della popolazione musulmana durante la guerra civile che si sta svolgendo nella Repubblica Centrafricana. È quanto ha stabilito il rapporto finale della Commissione di Inchiesta ONU.


Persecuzioni > Fondamentalismo e terrorismo

Ahmed e Lassana, musulmani contro il fondamentalismo

Dopo gli attacchi alla redazione di Charlie Hebdo e al supermercato kosher a Parigi, la Francia rende omaggio ad Ahmed Merabet e Lassana Bathily, musulmani contro il fondamentalismo.


Persecuzioni > Fondamentalismo e terrorismo

50 frustate a blogger saudita

Raif Badawi è fondatore di Free Saudi Liberals, una pagina Web dove venivano criticati i chierici di una versione conservatrice dell'Islam, il wahabismo. Venerdì scorso ha ricevuto 50 frustate in piazza a Jedda e secondo la corte deve ricevere lo stesso trattamento per altre 19 settimane. L'appello di Amnesty.  


La rubrica della settimana


"Adotta un Giusto"

I Giusti e l'importanza della fiducia
intervista a Paolo Kessisoglu

L'intervista

Colloquio con Antonio Ferrari

Abbiamo chiesto ad Antonio Ferrari, editorialista del Corriere della Sera, di parlarci del limite tra libertà di espressione e sensibilità dell'altro, delle reazioni all'attacco alla redazione di Charlie Hebdo e del rapporto tra libertà di espressione e reato di opinione quando si discute di negazionismo.


La recensione

Sottomissione

Se è vero quel detto che dice “non esistono libri non autobiografici”, allora François, il protagonista del romanzo “Sottomissione”, rappresenta in pieno quello che è Houellebeqc: un catastrofista. Recensione di Shady Hamadi


Il dibattito

Stefano Levi Della Torre su Yehuda Bauer

“È possibile prevenire le atrocità di massa? Sì, ma con grande difficoltà”, si tratta di “evitare o almeno ridurle”. Le atrocità di massa si sono sempre verificate nella storia, stanno avvenendo, e non può che essere illusione che non si ripetano; eppure qualcosa si può e si deve fare...

L'arte della politica e la conoscenza per la prevenzione dei genocidi
di Gabriele Nissim
La Shoah non è unica perché si potrebbe ripetere
di Gabriele Eschenazi
"Unicità" della Shoah: come il suo significato è cambiato nel tempo
di Anna Foa
Il difficile cammino della prevenzione dei genocidi
Intervista a Niccolò Rinaldi

Flash News: