English version | Cerca nel sito:

Appello per il Nobel a Irena Sendler

salvò 2500 bambini ebrei a rischio della propria vita


Irena Sendler è morta a Varsavia il 12 maggio 2008.

Marek Edelmann, il mitico comandante della rivolta del Ghetto di Varsavia, ha dichiarato alla TVN24: "è morta una grande persona - una persona con un cuore grande, con un grande talento organizzativo, una persona che si è battuta sempre dalla parte dei deboli".


**********

Irena Sendler (Sendlerowa), la cittadina polacca che durante la guerra salvò 2500 bambini ebrei, è la candidata della Polonia al premio Nobel per la pace.


Biografia
Irena Sendler, nata a Varsavia nel 1910 in una famiglia socialista, era a capo del Dipartimento Infanzia della Zegota, il gruppo della resistenza polacca che si occupava dell’aiuto agli ebrei. 
Irena riuscì a far uscire clandestinamente circa 2500 bambini ebrei dal ghetto di Varsavia, e a sistemarli presso famiglie polacche, in orfanotrofi e conventi. 
Arrestata e condannata a morte dai tedeschi, venne liberata dalla resistenza polacca. Riuscì a salvare la documentazione della sua attività in un recipiente sepolto che venne poi rinvenuto fra le rovine di Varsavia. 
È stata riconosciuta "Giusta tra le Nazioni" da Yad Vashem nel 1965, ma solo nel 1983 ha potuto ritirare il premio, per i divieti precedenti del regime comunista polacco.
La storia della sua vita è stata “scoperta” nel 1999 dagli studenti di un college del Kansas, che hanno lanciato un progetto internazionale per popolarizzarne la vita e le opere. 

10 gennaio 2007

Commenti

A Yad Vashem

il primo "Giardino dei Giusti"

Il Giardino dei Giusti di Gerusalemme è sorto nel 1962 presso il Mausoleo di Yad Vashem, il luogo della memoria della Shoah, in applicazione del punto 9 della sua legge istitutiva, approvata dal parlamento israeliano nel 1953, che recita:

"Con la presente legge è istituita la fondazione Yad Vashem a Gerusalemme, per commemorare (…) i giusti tra le nazioni, che hanno rischiato la loro vita per aiutare degli ebrei."

Per commemorare i Giusti tra le Nazioni viene scelto di piantare degli alberi di carrubo. Nasce il Viale dei Giusti, che si allargherà nel giardino omonimo.
Nel 1963 viene istituita la Commissione dei Giusti per scegliere le persone a cui assegnare l'onorificenza e dedicare l'albero. Nella sua attività la Commissione ha nominato circa ventimila giusti.

leggi tutto

Giusti tra le Nazioni

La Commissione dei Giusti

per assegnare l'onorificenza a Yad Vashem

Scopri nella sezione

La storia

Salvatore Corrias

il giovane sardo che fece espatriare in Svizzera centinaia di ebrei