English version | Cerca nel sito:

Siria, oltre 500 oppositori arrestati

la repressione continua


Secondo l'Osservatorio siriano per i diritti umani nei giorni scorsi sono stati arrestati più di 500 dissidenti che si sono opposti contro il regime di Bashar Al-Assad.
Tra le persone in manette anche alcuni legali che hanno difeso i manifestanti: l'avvocato Moussab Barish il militante Bissane Hamed, il giovane blogger Omar Asaad e l'attivista Adham al-Qaq.

La morte in diretta


L'opposizione siriana si difende utilizzando il web. In queste ore è comparso su YouTube un tragico video: nel filmato una mano malferma riprende i balconi di un quartiere di Homs e un soldato. Il militare si accorge della telecamera e spara verso l'obiettivo, uccidendo l'autore delle riprese.


(Foto di Informatique)

5 luglio 2011

Commenti

Genocidi e crimini contro l'Umanità

la negazione del valore dell'individuo

La prima definizione giuridica in materia di persecuzioni di massa risale al 1915 e riguarda il massacro delle popolazioni armene da parte dei turchi, cui seguono i processi delle Corti marziali a carico dei responsabili. Nel Trattato di Sèvres del 1920 le Grandi Potenze usano i termini di crimini contro la civilizzazione e crimini di lesa umanità.
Al termine della seconda guerra mondiale, di fronte alla tragedia della Shoah, il Tribunale Militare del processo di Norimberga contro i gerarchi nazisti stabilisce, in apertura, i crimini per i quali la Corte ha competenza...
Il 9 dicembre 1948 l’Assemblea generale delle Nazioni Unite approva all’unanimità la Convenzione per la prevenzione e la repressione del crimine di genocidio, considerato il più grave crimine contro l'Umanità.

leggi tutto

Scopri nella sezione

La storia

Hawa Aden Mohamed

l'insegnante che si batte per i diritti delle bambine