English version | Cerca nel sito:

Dare un nome alle vittime del comunismo

la missione di Anatolij Razumov


intervento del giornalista Francesco Bigazzi

Il Centro nomi ritrovati di San Pietroburgo ha dato alle stampe il decimo volume del Martirologio di Leningrado. A quasi 20 anni dal crollo dell’URSS e dalla scomparsa del PCUS (Partito Comunista dell’Unione Sovietica) il Centro si impegna a dare un nome alle persone ammassate nelle fosse comuni, sepolte nei GULag.
Il decimo volume del Martirologio di Leningrado ricostruisce, in 720 pagine, la storia di 4.486 persone fucilate nel 1938.

16 novembre 2010

Commenti

Totalitarismi

la negazione dell'Uomo nel secolo delle ideologie

Nell'esperienza storica del Novecento emergono due fenomeni speculari e produttivi delle peggiori tragedie del secolo: il fascismo - nella sua versione estrema di nazismo - e il comunismo - nella sua versione estrema di stalinismo. 
Entrambi sorretti da una straordinaria e dirompente potenza "ideale" in grado di trasformarsi in forza materiale: l'ideologia, intesa come capacità di fornire una visione complessiva del mondo che spieghi ogni risvolto della vita dell'uomo e gli attribuisca un senso rigidamente inquadrato in quella visione, dalla quale non si può prescindere senza perdere la propria stessa essenza.

leggi tutto

Scopri nella sezione

Multimedia

Khodorkovsky

il film di Berlino censurato in Russia

La storia

Adam Michnik

membro di Solidarnosc per la regione Masovia