English version | Cerca nel sito:

A Torino le farfalle di Parastou Forouhar

arte contro il regime iraniano


Alla galleria "Verso Arte contemporanea" del capoluogo piemontese la mostra He kills me, he kills me not di Parastou Forouhar.

Parastou Forouhuar nasce nel 1962 a Teheran, dal 1991 vive e lavora in Germania. Nel 1998 perde entrambi i suoi genitori, Dariush e Parvaneh Forouhar, brutalmente uccisi dal regime per aver lottato per uno stato laico.

Le opere di Forouhuar sono molto influenzate dalla sua storia personale e si concentrano su temi quali l'opposizione al regime, la libertà di pensiero, la lotta per i diritti delle donne. Dietro la bellezza estetica delle immagini si celano riferimenti che svelano torture e persecuzioni.

L'artista afferma: “La vita nel mondo delle antiche miniature persiane è insopportabile. Alle persone è assegnato un posto in base alla posizione del corpo e al colore, in modo che la loro presenza amplifichi l’ordine decorativo. Con grande fatica sono scampata a questo ruolo e mi rifiuto di essere trascinata di nuovo in una tale condizione, all’interno del soffocante regno degli schemi prestabiliti”.

VERSO ARTE CONTEMPORANEA
via Pesaro 22, Torino
fino al 5 marzo 2010

15 dicembre 2010

Commenti

Fondamentalismo e terrorismo

ideologia e violenza contro i diritti umani

La primavera araba del 2011 nel Magreb e le manifestazioni antigovernative in Iran e poi in Siria, Yemen, Bahrein e altri Paesi mediorentali, duramente represse nel sangue, hanno segnato la sconfitta politica del movimento qaedista facente capo a Osama Bin Laden, nel frattempo rintracciato in Pakistan e ucciso nell'assalto delle forze speciali Usa al suo nascondiglio. 
L'11 settembre 2001 aveva segnato una svolta profonda nei rapporti tra Occidente e Islam, basata su un aggravamento della diffidenza nella percezione reciproca.

leggi tutto

Scopri nella sezione

Multimedia

Il giardino dei limoni

una coltivazione di agrumi in Cisgiordania nasconde per forza terroristi?

La storia

Gorka Landaburu

il giornalista spagnolo bersaglio dell'Eta