English version | Cerca nel sito:

Memoria della deportazione

cerimonia al Binario 21 della Stazione Centrale


Deportazione degli ebrei di Varsavia (fonte Wikicommons, utente Deutsches Bundesarchiv)

Deportazione degli ebrei di Varsavia (fonte Wikicommons, utente Deutsches Bundesarchiv)

Domenica 30 gennaio, ore 18.00
Stazione centrale di Milano
ingresso da via Ferrante Aporti, 3


MEMORIA DELLA DEPORTAZIONE

Incontro promosso dalla Comunità ebraica di Milano e dalla Comunità di S. Egidio che commemora la partenza dei convogli diretti ad Auschwitz dal Binario 21 della Stazione Centrale di Milano il 30 gennaio 1944. 

Intervengono:

Liliana Segre, deportata 
Giuseppe Laras, già rabbino capo di Milano
Roberto Jarach, presidente della Comunità ebraica di Milano
Gabriele Nissim, presidente del Comitato Foresta dei Giusti
Antonio Ferrari, editorialista del "Corriere della Sera"
Giovanna Massariello, Aned
Giorgio Del Zanna, Comunità di S. Egidio

24 gennaio 2011

Commenti

Shoah

il genocidio degli ebrei

Nel quadro del secondo conflitto mondiale (1939-1945) si compie in Europa il genocidio del popolo ebraico (1941-1945). La “soluzione finale“, sei milioni di ebrei sterminati, è stata preparata da Hitler, salito al potere in Germania nel 1933. A partire dalla pubblicazione del Mein Kampf, Hitler progetta la rivoluzione nazionalsocialista sulla base di un’ideologia razzista.
Nella memoria del popolo ebraico e nella sentenza conclusiva del Tribunale Militare Internazionale, la stima dello sterminio è di 6.000.000 di persone. In realtà gli storici più accreditati, tra cui Raul Hilberg, ritengono che la cifra si aggiri intorno a 5.200.000.

leggi tutto

Scopri nella sezione

Il libro

Ebrei di Salonicco -1943. I documenti dell'umanità italiana

Jannis Chrisafis, Alessandra Coppola, Antonio Ferrari

Multimedia

Yad Vashem

ricordare il passato, costruire il futuro

La storia

Vitali-Motta

I pasticcieri torinesi che nascosero una famiglia di ebrei