English version | Cerca nel sito:

Il Giorno della Memoria in Italia

eventi per non dimenticare la Shoah


I giorni più belli
Vorrei andare da sola
incontro a gente migliore,
non so, forse, verso l'ignoto,
dove nessuno uccide.
Forse vi arriveremo in tanti
all'agognata mèta;
quanti? Forse in mille, ma avanti,
andiamo in fretta!

(A. Sinkova, ragazza cecoslovacca sfuggita alla Shoah)

Alcune iniziative previste in Italia in occasione del Giorno della Memoria, istituita per ricordare la liberazione di Auschwitz il 27 gennaio 1945.

•12 e 13 gennaio, Roma: in memoria dei deportati la posa di nuove
pietre d'inciampo

•18 gennaio, Cuneo - Scuola elementare Revelli: mostra
I bambini della Shoah

•19 gennaio, Milano - Sede del Consiglio di zona 3: incontro:
I luoghi della memoria. Il carcere di S. Vittore

•26 gennaio, La7: spettacolo teatrale di Marco Paolini
Ausmerzen

•27 gennaio, Bolzano: parte il 
Treno della memoria

•27 gennaio, Cremona - Tacabanda: lettura scenica
L'istruttoria

•27 gennaio, Faenza - Biblioteca comunale: lettura
Milklos Berger dall'Ungheria all'Italia

•27 gennaio, Imperia - Polo universitario: proeizione del documentario
Il sasso e il grano. Tre storie sul filo spinato

•27 gennaio, Milano - Casa della Cultura: dibattito
negazione e negazionismo

•27 gennaio, Milano - Conservatorio: manifestazione
Questo è stato

•27 gennaio, Milano - Piazza del Duomo lato Camposanto, dalle 11.00 alle 17.00. Lettura pubblica di poesie con la partecipazione delle Autorità, delle rappresentanze istituzionali di Comunità ebraiche e UGEI e comuni cittadini. 

•27 gennaio, Modena in otto scuole della Provincia la commemorazione:
Modena ricorda i suoi Giusti tra le Nazioni

•27 gennaio, Seveso - Aula magna: commemorazione
Seveso racconta...

• 27 gennaio, Venezia - Università Cà Foscari: dibattito
Genocidio crimine impunito?

•27 gennaio, nei cinema: esce il film dedicato alla deportazione degli ebrei francesi
Vento di primavera

•27-28-29 gennaio, Giarre (CT) - giornate di studio sul tema "Si può sempre dire un Sì o un No: loro hanno detto Sì alla vita”. Per “La Storia Maestra di Vita” l’esempio di Giorgio Perlasca raccontato dal figlio Franco

•28 gennaio, Castel Condino (TN) - Associazione Nazionale del Fante: proiezione del documentario
Deportato I57633 Voglia di non morire

•28 gennaio, Cremona - Teatro Monteverdi: proiezione del film
Anne Frank una storia attuale

•fino al 20 febbraio - Museo diffuso della resistenza di Torino: mostra
Arte e Shoah

•fino al 25 marzo - raccolta di produzioni audiovisive promossa dai Comuni di Bolzano e di Nova Milanese
La memoria in rassegna

14 gennaio 2011

Commenti

Shoah

il genocidio degli ebrei

Nel quadro del secondo conflitto mondiale (1939-1945) si compie in Europa il genocidio del popolo ebraico (1941-1945). La “soluzione finale“, sei milioni di ebrei sterminati, è stata preparata da Hitler, salito al potere in Germania nel 1933. A partire dalla pubblicazione del Mein Kampf, Hitler progetta la rivoluzione nazionalsocialista sulla base di un’ideologia razzista.
Nella memoria del popolo ebraico e nella sentenza conclusiva del Tribunale Militare Internazionale, la stima dello sterminio è di 6.000.000 di persone. In realtà gli storici più accreditati, tra cui Raul Hilberg, ritengono che la cifra si aggiri intorno a 5.200.000.

leggi tutto

Scopri nella sezione