English version | Cerca nel sito:

Nasce il più grande archivio digitale dedicato alla Shoah

collaborazione tra Google e Yad Vashem


Il logo del popolare motore di ricerca

Il logo del popolare motore di ricerca

L'Ente nazionale per la memoria della Shoah di Israele e Google avviano un collaborazione per digitalizzare il materiale presente nel Museo di Gerusalemme.

È già possibile accedere ad oltre 130 mila fotografie dello Yad Vashem direttamente dalla pagina di ricerca di Google.

Secondo il direttore della sezione Ricerca e Sviluppo di Google Israele, Yossi Matias, questo progetto si allinea all'obiettivo goblale del motore di ricerca: “portare online il patrimonio storico e culturale del mondo intero”.

Grazie a Google è nato anche il canale di YouTube di Yad Vashem

16 febbraio 2011

Commenti

A Yad Vashem

il primo "Giardino dei Giusti"

Il Giardino dei Giusti di Gerusalemme è sorto nel 1962 presso il Mausoleo di Yad Vashem, il luogo della memoria della Shoah, in applicazione del punto 9 della sua legge istitutiva, approvata dal parlamento israeliano nel 1953, che recita:

"Con la presente legge è istituita la fondazione Yad Vashem a Gerusalemme, per commemorare (…) i giusti tra le nazioni, che hanno rischiato la loro vita per aiutare degli ebrei."

Per commemorare i Giusti tra le Nazioni viene scelto di piantare degli alberi di carrubo. Nasce il Viale dei Giusti, che si allargherà nel giardino omonimo.
Nel 1963 viene istituita la Commissione dei Giusti per scegliere le persone a cui assegnare l'onorificenza e dedicare l'albero. Nella sua attività la Commissione ha nominato circa ventimila giusti.

leggi tutto

Giusti tra le Nazioni

La Commissione dei Giusti

per assegnare l'onorificenza a Yad Vashem

Scopri nella sezione

Multimedia

L'ora del tempo sognato

e i ragazzi dell'orfanotrofio di Torino

La storia

Dimitar Peshev

salvò 48.000 ebrei bulgari dalla deportazione