English version | Cerca nel sito:

Nasce il museo virtuale del GULag

in rete foto, filmati e testimonianze dei sopravvissuti


Inaugurato l'"Archives sonores, mémoires européennes du goulag" (Archivi sonori, ricordi europei dei GULag). Il sito è il primo museo virtuale dedicato ai campi di concentramento dell'Ex Unione Sovietica, raccoglie 160 ricordi dei reduci, immagini e filmati.

Il museo virtuale nasce grazie alla collaborazione del Centro studi del mondo russo e caucasico e centro-europeo e di Radio France International.

15 marzo 2011

Commenti

GULag

i lager sovietici

GULag è l’acronimo, introdotto nel 1930, di Gosudarstvennyj Upravlenje Lagerej (Direzione centrale dei lager).
Nel 1918, con l’inizio della guerra civile, fu creata una vasta rete di campi di concentramento per gli oppositori politici della neonata Unione delle Repubbliche socialiste sovietiche (URSS). Nel 1919 venne creata la sezione lavori forzati. Il lavoro coatto era previsto come mezzo di redenzione sociale dalla stessa costituzione sovietica. Oltre alla funzione economica e punitiva, alcuni lager ebbero anche la funzione di eliminazione fisica dei deportati.

leggi tutto

Scopri nella sezione