English version | Cerca nel sito:

Che cosa sanno i giovani dei totalitarismi?

conferenza al Parlamento Europeo


Contributo alla conferenza sul tema "Che cosa sanno i giovani dei totalitarismi?" tenuta presso il Parlamento Europeo a marzo 2011, redatto dal gruppo di lavoro sulla memoria e la coscienza europea.

Il gruppo di lavoro ha richiesto che le istituzioni dell'Unione Europea, in particolare la Commissione Europea, usi abitualmente il termine "comunismo" quando è riferito al periodo dei totalitarismi nell'Europa centrale e dell'Est nel Ventesimo secolo, allo stesso modo in cui il termine "nazismo" è utilizzato per gli altri regimi totalitari europei.
La limitazione allo "stalinismo" restringe la prospettiva a una parte del periodo della dittatura comunista, escludendo le gravi violazioni dei diritti umani e le vittime degli anni precedenti e successivi a Stalin.

Per il team, inoltre, il Parlamento europeo dovrebbe porre maggiore attenzione agli archivi dedicati ai crimini dei totalitarismi europei per aumentarne l'accessibilità e intervenire nel caso gli stessi siano a rischio e, infine, dovrebbe preparare una presentazione web chiamata "Memoria del totalitarismo in Europa" che presenta storia di testimoni dei crimini dei regimi totalitari. Questa pubblicazione sarà concepita come un supporto all'insegnamento da utilizzare nelle scuole d'Europa.

(Foto di Studenti Link)

27 aprile 2011

Commenti

Totalitarismi

la negazione dell'Uomo nel secolo delle ideologie

Nell'esperienza storica del Novecento emergono due fenomeni speculari e produttivi delle peggiori tragedie del secolo: il fascismo - nella sua versione estrema di nazismo - e il comunismo - nella sua versione estrema di stalinismo. 
Entrambi sorretti da una straordinaria e dirompente potenza "ideale" in grado di trasformarsi in forza materiale: l'ideologia, intesa come capacità di fornire una visione complessiva del mondo che spieghi ogni risvolto della vita dell'uomo e gli attribuisca un senso rigidamente inquadrato in quella visione, dalla quale non si può prescindere senza perdere la propria stessa essenza.

leggi tutto

Scopri nella sezione

La storia

Radoj Ralin

la satira contro il totalitarismo