English version | Cerca nel sito:

Yemen, fuga in elicottero per i diplomatici

come nel film "Urla dal silenzio"


"Un'evacuazione in elicottero dai tetti dell' ambasciata assediata, come nella celebre scena del film vincitore di Oscar Urla dal Silenzio. Ma non è la Cambogia nel 1975, è lo Yemen del 2011: ieri dalla sede diplomatica degli Emirati Arabi Uniti a Sanaa sono stati salvati dall' aviazione militare gli ambasciatori di Stati Uniti, Gran Bretagna e Unione Europea insieme ai colleghi di Arabia Saudita, Kuwait, Oman ed Emirati e al segretario del Consiglio di Cooperazione del Golfo (Ccg), Abdellatif Zayani. Assediati per ore nell' edificio da una folla armata di fucili, spade e pugnali, miliziani del presidente Ali Abdullah Saleh".

Questa la situazione a Sanaa secondo la giornalista del Corriere della Sera Cecilia Zecchinelli, che continua: "Alleato e finanziato dall' Occidente nella lotta contro Al Qaeda che in Yemen ha una roccaforte, il presidente che già fu vicino all' Iraq di Saddam e ora lo è all'Iran di Khamenei è diventato però indifendibile con l' inizio della primavera araba, scoppiata nel piccolo e povero Stato a fine gennaio, mai sedata nonostante il pugno di ferro. Nel suo discorso all' Islam giovedì scorso perfino il presidente Obama gli aveva chiesto di 'rispettare gli impegni e trasferire ad altri il potere'. In Yemen defezioni di massa hanno intanto colpito il governo e lo stesso partito di Saleh. Diplomatici, militari e magistrati sono passati all' opposizione che raccoglie ormai un ampissimo spettro di posizioni, dai religiosi alla sinistra laica o quasi". 

(Foto da Wikimedia Commons)  

24 maggio 2011

Commenti

Genocidi e crimini contro l'Umanità

la negazione del valore dell'individuo

La prima definizione giuridica in materia di persecuzioni di massa risale al 1915 e riguarda il massacro delle popolazioni armene da parte dei turchi, cui seguono i processi delle Corti marziali a carico dei responsabili. Nel Trattato di Sèvres del 1920 le Grandi Potenze usano i termini di crimini contro la civilizzazione e crimini di lesa umanità.
Al termine della seconda guerra mondiale, di fronte alla tragedia della Shoah, il Tribunale Militare del processo di Norimberga contro i gerarchi nazisti stabilisce, in apertura, i crimini per i quali la Corte ha competenza...
Il 9 dicembre 1948 l’Assemblea generale delle Nazioni Unite approva all’unanimità la Convenzione per la prevenzione e la repressione del crimine di genocidio, considerato il più grave crimine contro l'Umanità.

leggi tutto

Scopri nella sezione

La storia

Ricky Richard Anywar

ex bambino-soldato che salva i bambini dalle milizie