English version | Cerca nel sito:

Il Gulag di Yodok

in Corea del Nord


A Yodok, in Corea del Nord, c'è un Gulag per i prigionieri politici. Il suo nome ufficiale è l suo nome ufficiale è Kwan-li-so (centro di ri-educazione) n. 15. Secondo Amnesty International all'interno del suo recinto di filo spinato elettrificato ci sono circa 50 mila persone su un area di 90 mila km quadrati. Nel campo ci sono due zone: una, a "controllo totale", in cui i prigionieri non saranno mai rilasciati, altre, chiamate "zone rivoluzionarie", da cui i prigionieri possono essere liberati.



Nelle cosiddette "zone rivoluzionarie" i prigionieri sono torturati, sottoposti a lavori forzati, ci sono esecuzioni pubbliche che servono da monito per tutte le persone rinchiuse nel campo.
A volte nei campi sono rinchiuse intere famiglie.


Secondo Amnesty International ci sono almeno altri 4 Gulag per prigionieri politici come Yodok. Il governo della Corea del Nord nega la loro esistenza.


14 marzo 2012

Commenti

GULag

i lager sovietici

GULag è l’acronimo, introdotto nel 1930, di Gosudarstvennyj Upravlenje Lagerej (Direzione centrale dei lager).
Nel 1918, con l’inizio della guerra civile, fu creata una vasta rete di campi di concentramento per gli oppositori politici della neonata Unione delle Repubbliche socialiste sovietiche (URSS). Nel 1919 venne creata la sezione lavori forzati. Il lavoro coatto era previsto come mezzo di redenzione sociale dalla stessa costituzione sovietica. Oltre alla funzione economica e punitiva, alcuni lager ebbero anche la funzione di eliminazione fisica dei deportati.

leggi tutto

Scopri nella sezione