English version | Cerca nel sito:

Il regista dei Khmer rossi teme per la sua vita

la denuncia di Thet Sambath


La locandina del film

La locandina del film

Il documentario Enemies of the people è il risultato di un'inchiesta durata dieci anni e cerca di far luce sui campi di sterminio cambogiani. Il film contiene interviste agli ex leader dei Khmer rossi e ai sopravvissuti, ha avuto anche una nomination per l'Oscar.


Oggi il regista Thet Sambath denuncia al Guardian che  soldati in uniforme e "spie" in borghese che lavorano per il Governo della Cambogia lo hanno ripetutamente seguito, molestato e  pedinato in macchina e con una moto con l'intenzione di "farlo sparire".


Thet Sambath è stato premiato per aver realizzato il documentario sui Khmer rossi E ora denuncia che per la sua attività giornalistica rischia la vita: "So troppo riguardo a quello che è successo. Mi vogliono morto".  Sambath spiega che gli attacchi sono iniziati nel maggio 2010, dopo che Enemies of the peole ottenne attenzione sulla scena internazionale.


Questo è l'unico documentario con la testimonianza di Nuon Chea, con cui Sambath ha speso 10 anni di lavoro. Nel film Nuon Chea, l'ideologo e il numero due del regime, ammette che  lui e Pol Pot decisero di "uccidere e distruggere" membri del partito che consideravano "nemici del popolo" e descrive, anche nei particolari, con dei grafici, come  mettevano in pratica gli ordini di tagliare la gola e di eliminare i cadaveri.


26 marzo 2012

Commenti

Kmer Rossi

i "Grandi Fratelli" del genocidio in Cambogia

Il Genocidio avviene tra il 1975 e il 1978.
La Cambogia è un Paese del Sud-Est Asiatico confinante con il Vietnam. Colonizzato dai Francesi, nel 1953 diventa uno Stato indipendente sotto la guida del principe Norodom Sihanouk, rovesciata nel 1970 da un colpo di Stato del generale Lol Non, appoggiato dagli Stati Uniti. Dopo una dura campagna contro i comunisti e i vietnamiti presenti nel Paese, nel 1975 il potere passa ai Kmer Rossi, un piccolo gruppo di estrazione leninista popolare soprattutto nelle zone rurali del nord, che proclama la Repubblica della Kampucea Democratica.

leggi tutto

Scopri nella sezione

Il libro

L'eliminazione

Rithy Panh con Christophe Bataille

La storia

Claire Ly

in "Tornata dall'inferno" testimonia il genocidio cambogiano