English version | Cerca nel sito:

"Ahmadinejad nega l'umanità del suo popolo"

un ebreo iraniano contro il negazionismo


"L'Iran ha la fedina praticamente pulita per quanto riguarda l'Olocausto", spiega a Haaretz Ari Babaknia, ebreo americano di origine iraniana autore di quattro libri in lingua farsi sulla Shoah. "Per questo motivo quando Ahmadinejad nega l'OIocausto, nega anche l'umanità del suo popolo". 

Contro il negazionismo del dittatore iraniano, Babaknia ha creato quest'opera che ha un pubblico potenziale di 120 milioni di lettori. Inizialmente si aspettava di realizzare l'opera durante un anno sabbatico, alla fine ha impiegato 15 anni. 


I quattro libri si intitolano L'inumanità dell'uomo verso l'uomo, La risposta dell'America alla Shoah, La risposta del mondo all'Olocausto e La fine dell'Olocausto, la liberazione dei lager nazisti e gli altri genocidi degli ultimi 100 anni. La loro produzione è costata 80.000 dollari, ma lo studioso pensa di distribuirli in Rete gratuitamente sul sito memorah.com


Babaknia è stato intervistato una decina di volte dalla tv in trasmissioni satellitari e, afferma, "sicuramente sono stato visto in Iran. Tre persone hanno già ordinato i miei libri sulla Shoah e a questo punto anche Ahmadinejad sa che esistono".

22 maggio 2012

Commenti

Negazionismo

il nemico della verità dei genocidi

Una delle caratteristiche ricorrenti nei fenomeni genocidari è il tentativo dei persecutori di occultare le prove dei massacri e negare l'intenzione dello sterminio, attribuendone la responsabilità alle stesse vittime, con un'operazione pianificata di mistificazione della realtà. 
Per attuare questo disegno risulta fondamentale piegare il linguaggio alle proprie esigenze. I nazisti ponevano un'attenzione maniacale all'uso di termini "neutri" per descrivere, non solo all'esterno, ma anche fra loro, la politica antiebraica: "soluzione finale" anziché sterminio, "trasporto" piuttosto che "deportazione"; gli stessi artifici linguistici utilizzati dagli autori del primo genocidio del XX secolo.

leggi tutto

Scopri nella sezione

Multimedia

Ban Ki Moon redarguisce Ahmadinejad

"rassicuri sul nucleare e non usi toni incendiari"