English version | Cerca nel sito:

Charles Taylor condannato a 50 anni di prigione

L'ex presidente della Liberia colpevole di crimini di guerra e contro l'umanità


Il Tribunale speciale per la Sierra Leone ha riconosciuto colpevole l'ex presidente liberiano Charles Taylor di crimini di guerra e contro l'umanità.  Per questo è stato condannato a 50 anni di carcere all'Aja.

Taylor era stato riconosciuto colpevole di 11 capi di imputazione per aiuto e favoreggiamento dei ribelli durante la guerra terminata nel 2002 e che ha provocato la morte di oltre 50mila persone. Si tratta del primo ex Capo di stato condannato da una Corte penale internazionale per crimini di guerra dalla Seconda guerra mondiale.


L'accusa aveva chiesto una condanna a 80 anni di reclusione.


30 maggio 2012

Commenti

Genocidi e crimini contro l'Umanità

la negazione del valore dell'individuo

La prima definizione giuridica in materia di persecuzioni di massa risale al 1915 e riguarda il massacro delle popolazioni armene da parte dei turchi, cui seguono i processi delle Corti marziali a carico dei responsabili. Nel Trattato di Sèvres del 1920 le Grandi Potenze usano i termini di crimini contro la civilizzazione e crimini di lesa umanità.
Al termine della seconda guerra mondiale, di fronte alla tragedia della Shoah, il Tribunale Militare del processo di Norimberga contro i gerarchi nazisti stabilisce, in apertura, i crimini per i quali la Corte ha competenza...
Il 9 dicembre 1948 l’Assemblea generale delle Nazioni Unite approva all’unanimità la Convenzione per la prevenzione e la repressione del crimine di genocidio, considerato il più grave crimine contro l'Umanità.

leggi tutto

Scopri nella sezione

Multimedia

Nostalgia de la luz

di Patricio Guzman (2010)

La storia

Akbar Ganji

il giornalista simbolo della dissidenza al regime degli ayatollah