English version | Cerca nel sito:

Caro Re ci serve l'auto

le donne chiedono al re saudita la possibilità di guidare


Le donne saudite chiedono al Re la possibilità di guidare e lo fanno con una petizione online. Le firme raccolte saranno presentate al monarca  il 17 giugno prossimo, primo anniversario dell'avvio della campagna di sensibilizzazione Womem2Drive., nata proprio per ottenere questa possibilità.

Tra le firmatarie c'è anche Manal Sharif che l'anno scorso venne arrestata dopo aver pubblicato su YouTube in si mostrava al volante. Un'altra proponente è Sheima Jastaniah, condannata a dieci frustate dopo aver sfidato il divieto e graziata dal re lo scorso anno. 


Nella petizione si legge che il diritto di guidare è riconosciuto alle donne "da tutte le religioni e da tutti gli ordinamenti giuridici" nazionali ed internazionali. Si chiede che vengano aperte scuole di guida per le donne e riconosciuta la validità della patente rilasciata dai Paesi vicini.


Sono centinaia le donne che si sono messe alla guida nonostante il divieto. Quando sono state scoperte hanno dovuto firmare una dichiarazione in cui si impegnavano a non ripetere il gesto. 


14 giugno 2012

Commenti

Genocidi e crimini contro l'Umanità

la negazione del valore dell'individuo

La prima definizione giuridica in materia di persecuzioni di massa risale al 1915 e riguarda il massacro delle popolazioni armene da parte dei turchi, cui seguono i processi delle Corti marziali a carico dei responsabili. Nel Trattato di Sèvres del 1920 le Grandi Potenze usano i termini di crimini contro la civilizzazione e crimini di lesa umanità.
Al termine della seconda guerra mondiale, di fronte alla tragedia della Shoah, il Tribunale Militare del processo di Norimberga contro i gerarchi nazisti stabilisce, in apertura, i crimini per i quali la Corte ha competenza...
Il 9 dicembre 1948 l’Assemblea generale delle Nazioni Unite approva all’unanimità la Convenzione per la prevenzione e la repressione del crimine di genocidio, considerato il più grave crimine contro l'Umanità.

leggi tutto

Scopri nella sezione

Multimedia

Diritti umani

di Ani Boghossian

La storia

Jean-Sélim Kanaan

il giovane impegnato in missioni umanitarie caduto a Bagdad nell'attentato alla sede ONU