English version | Cerca nel sito:

Monaco tibetano muore in prigione

per le torture della polizia cinese


Un monaco buddista è morto in carcere nella provincia del Sichuan, in seguito alle torture della polizia cinese. Era accusato di aver appeso poster che chiedevano la libertà del Tibet e in attesa di processo.

Secondo AsiaNews, lo scorso maggio  i poster sono comparsi su un edificio governativo della contea di Nyagrong: di questo è stato accusato proprio il monaco, Karwang, di 36 anni, che viveva nel monastero della città. 


E' stato tenuto in carcere, i poliziotti hanno cercato di estorcergli una confessione senza riuscirci, è stato picchiato e torturato. Poi la sua famiglia è stata chiamata con una telefonata perché si occupasse del cadavere.


CONTINUANO LE IMMOLAZIONI


Dall'inizio dell'anno sono 37 i tibetani che si sono dati fuoco per criticare la dittatura di Pechino e chiedere il ritorno del Dalai Lama in Tibet. Tenzin Khedup, un pastore di 24 anni, è morto. Un gruppo di tibetani della zona ha portato il suo cadavere al monastero di Zilkar, per le preghiere di rito e la cerimonia funebre. L’altro giovane, Ngawang Norpel, un carpentiere migrante di 22 anni, è rimasto vivo, anche se gravemente ustionato. Tuttora non si hanno notizia su dove sia stato ricoverato e detenuto in custodia dalla polizia cinese.


(Articolo aggiornato il 22 giugno 2012)

20 giugno 2012

Commenti

Totalitarismi

la negazione dell'Uomo nel secolo delle ideologie

Nell'esperienza storica del Novecento emergono due fenomeni speculari e produttivi delle peggiori tragedie del secolo: il fascismo - nella sua versione estrema di nazismo - e il comunismo - nella sua versione estrema di stalinismo. 
Entrambi sorretti da una straordinaria e dirompente potenza "ideale" in grado di trasformarsi in forza materiale: l'ideologia, intesa come capacità di fornire una visione complessiva del mondo che spieghi ogni risvolto della vita dell'uomo e gli attribuisca un senso rigidamente inquadrato in quella visione, dalla quale non si può prescindere senza perdere la propria stessa essenza.

leggi tutto

Scopri nella sezione