English version | Cerca nel sito:

Intellettuali israeliani in piazza

a favore dello stato palestinese


Duecento esponenti del mondo culturale e accademico di Tel Aviv hanno manifestato il 22 settembre a sostegno dell'iter di costituzione di uno Stato palestinese previsto dall'Onu, contro le resistenze USA.


Tra i partecipanti alla protesta figurano l'ex leader laburista Yael Dayan, lo scrittore Sefi Rachlevsky, l'attivista del 1968 Daniel Cohn-Bendit, il professor David Harel e altri.


"È doloroso", sostengono gli intellettuali, vedere Obama "respingere con indifferenza i passi ormai triennali di Mahmoud Abbas nella diplomazia" in seno all'Assemblea Generale dell'Onu. "Obama", prosegue il discorso, "non governa più il mondo, che ora è guidato da un'ampia comunità internazionale". Inoltre gli intellettuali hanno affermato che "è assurdo sostenere che la costituzione dello Stato palestinese sia unilaterale, perché come minimo anche l'occupazione lo è".


Su questo piano è inevitabile il confronto tra i leader di Israele, che i manifestanti hanno accusato di "stupidità", e Autorità palestinese, definita "la più moderata che si potrebbe desiderare".

10 luglio 2012

Commenti

Genocidi e crimini contro l'Umanità

la negazione del valore dell'individuo

La prima definizione giuridica in materia di persecuzioni di massa risale al 1915 e riguarda il massacro delle popolazioni armene da parte dei turchi, cui seguono i processi delle Corti marziali a carico dei responsabili. Nel Trattato di Sèvres del 1920 le Grandi Potenze usano i termini di crimini contro la civilizzazione e crimini di lesa umanità.
Al termine della seconda guerra mondiale, di fronte alla tragedia della Shoah, il Tribunale Militare del processo di Norimberga contro i gerarchi nazisti stabilisce, in apertura, i crimini per i quali la Corte ha competenza...
Il 9 dicembre 1948 l’Assemblea generale delle Nazioni Unite approva all’unanimità la Convenzione per la prevenzione e la repressione del crimine di genocidio, considerato il più grave crimine contro l'Umanità.

leggi tutto

Scopri nella sezione

Multimedia

Omaggio a padre Popieluszko

in occasione dei funerali

La storia

Akbar Ganji

il giornalista simbolo della dissidenza al regime degli ayatollah