English version | Cerca nel sito:

E' morta Wangari Maathai

la prima Premio Nobel africana


Se n'è andata a 71 anni, stroncata da un cancro, Wangari Maathai, la prima donna africana ad essere insignita del Premio Nobel per la Pace.

La donna aveva condotto battaglie per lo sviluppo sostenibile, fondando il Kenya's green belt movement con cui ha piantato 40 milioni di alberi in tutta l'Africa, per i diritti delle donne e la democrazia. Per il suo impegno è stata diffamata, perseguitata, arrestata e picchiata.

Nel 1970 ha anche diretto la Croce rossa del Kenya. Maathai nel 2002 è stata eletta deputato. E tra il 2003 e il 2005 ha ricoperto la carica di ministro dell'ambiente.

26 settembre 2011

Commenti

Genocidi e crimini contro l'Umanità

la negazione del valore dell'individuo

La prima definizione giuridica in materia di persecuzioni di massa risale al 1915 e riguarda il massacro delle popolazioni armene da parte dei turchi, cui seguono i processi delle Corti marziali a carico dei responsabili. Nel Trattato di Sèvres del 1920 le Grandi Potenze usano i termini di crimini contro la civilizzazione e crimini di lesa umanità.
Al termine della seconda guerra mondiale, di fronte alla tragedia della Shoah, il Tribunale Militare del processo di Norimberga contro i gerarchi nazisti stabilisce, in apertura, i crimini per i quali la Corte ha competenza...
Il 9 dicembre 1948 l’Assemblea generale delle Nazioni Unite approva all’unanimità la Convenzione per la prevenzione e la repressione del crimine di genocidio, considerato il più grave crimine contro l'Umanità.

leggi tutto

Scopri nella sezione

Il libro

Giorni di neve, giorni di sole

Fabrizio e Nicola Valsecchi

Multimedia

Diritti umani

di Ani Boghossian

La storia

Azucena Villaflor

madre di Plaza de Mayo